Recensione: L’erede di Tahira di Linda Bertasi

Buon sabato a tutti! Vi ricordate di Linda Bertasi? Recentemente vi avevo annunciato l’uscita in eBook del suo romanzo Il profumo del sud (se vi va, potete rileggere le mie recensioni dei primi due romanzi di Linda : Destino di un amore ed Il rifugio). Oggi ho il piacere di presentarvi il nuovissimo romanzo di questa scrittrice ferrarese, la quale ha voluto sperimentare la sua penna lanciandosi in atmosfere fantasy. Ecco a voi:  L’erede di Tahira pubblicato da Butterfly Edizioni. Buona lettura!

L'erede di Tahira - Linda Bertasi

Titolo  L’erede di Tahira
Autrice :  Linda Bertasi
Pagine :   278
Prezzo di copertina :  14,00 € cartaceo
Casa editrice :  Butterfly Edizioni
Genere :  Fantasy
Potete acquistarlo qui

La trama

Viserbella, Emilia Romagna, 21 settembre 1561. Una donna sta per essere condotta sul rogo con l’accusa di stregoneria. Sua figlia conserverà per sempre il ricordo di quel giorno terribile e un’importante eredità: un misterioso ciondolo a forma di stella con sette punte. Molti anni dopo, 21 settembre 2013. Arianna non ricorda più nulla del suo passato, non sa più chi è né dove affondino le sue radici. Giorno dopo giorno, Arianna capirà che dietro la sua amnesia si nasconde un passato di magia e poteri e che il segreto della sua esistenza è celato in un misterioso libro che nessuno può aprire al di fuori di lei, l’erede. Linda Bertasi intesse una storia in cui la magia trasuda da ogni parola e le pagine diventano incantesimi da cui lasciarsi prendersi e conquistare. La storia di Arianna e della sua famiglia non è solo il racconto di una lotta tra il Bene e il Male bensì la poesia di una realtà in cui il giusto e lo sbagliato si confondono, si perdono in infinite sfumature di colore dall’impatto onirico con un sconvolgente, imprevedibile finale.

La mia recensione

Le radici della propria famiglia sono qualcosa di unico ed insostituibile. C’è chi lotta per recuperarle e chi, al contrario, desidera ardentemente cancellarle. Arianna, la protagonista di questo nuovo romanzo di Linda Bertasi, si lascia trasportare tra le pagine di un diario misterioso, il quale la porterà a viaggiare attraverso mondi ignoti, nel disperato tentativo di ritornare indietro nel tempo fino alle origini della sua famiglia. Un diario, un libro, un disegno: pochi elementi per decifrare dei segni, per cogliere un’antica profezia.

Passato e presente si fondono in un unico avvincente destino. Il lettore viene completamente assorbito dalla trama e dalle attente descrizioni di paesaggi e personaggi. Arianna dovrà rimettere in discussione le proprie origini le quali, fino a quel momento, l’avevano saldamente tenuta in piedi. Arianna affronterà le proprie paure ed entrerà in contatto con nuove etnie, nuovi colori, nuovi profumi, nuove culture. Dovrà imparare ad abbandonare il proprio “scudo protettivo” per imparare dall’altro ed acquisire maggiore consapevolezza in sé stessa e nel mondo circostante.

Nel bosco c’erano i nostri ricordi, le nostre identità, imprigionate nella nebbia, oltre la barriera

Come di consueto, l’autrice accompagna abilmente il lettore attraverso le pagine, senza mai lasciargli la mano ma, al contrario, tenendolo strettamente legato a sé e ai personaggi. Chi ha letto gli altri romanzi della Bertasi rimarrà piacevolmente spiazzato da questo suo nuovo romanzo, molto differente, per tematiche ed ambientazioni, rispetto ai precedenti. Il suo stile invece rimane quello di sempre: fluido, seducente e persuasivo al punto giusto.

L’evocazioni di cristalli, pietre preziose e piante officinali denota, inoltre, un attento lavoro di ricerca da parte dell’autrice sulle proprietà di tali antichi segreti.

La reincarnazione e le antiche leggende regalano al romanzo un’aura di mistero che avvolge interamente la narrazione. Le profezie ed i risvolti puramente fantasy si mescolano con concetti e temi reali, concreti. La conoscenza delle proprie origini; il trionfo del sapere legato all’importanza dei libri, il valore dell’amicizia e dell’amore che tutto regolano ed, infine, la forza legata alla speranza e a quel piccolo talismano da distruggere per poter seguire il proprio istinto e l’ineluttabile destino.

Il messaggio di questo romanzo è connesso all’arte del ricordo. Ricordare il proprio passato per salvare il presente e sperare in un futuro migliore.

Vi lascio con il booktrailer del romanzo:

© L’angolino di Ale – Riproduzione riservataAlessandra - L'angolino di Ale (black)

Annunci

6 pensieri su “Recensione: L’erede di Tahira di Linda Bertasi

Lasciami un tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...