Recensione: Il bello del pancione di Kaz Cooke

Buongiorno a tutti! Come vi accennavo qui, in attesa nel mio futuro bebé, mi sto dedicando a qualche lettura ad hoc sull’argomento. Oggi vorrei consigliarvi proprio uno dei due primi manuali da me acquistati per l’occasione! Si tratta de  “Il bello del pancione” di Kaz Cooke (Pickwick – Piemme). Prezzo di copertina: 10.90€. Acquistabile anche su Amazon (dove è possibile leggere e scaricare un estratto gratuito del libro). Il bello del pancione

La mia recensione

Quando scopri che presto diventerai mamma, scatta qualcosa: uno sfarfallio, un movimento interno vivace e burrascoso. Mille dubbi, domande, incertezze, perplessità. Nessuno è in grado di darti delle risposte certe (forse perché non esistono) ma tutti (amiche, mamme, suocere e libri compresi) tentano di fornirti la loro versione dei fatti. Badate bene però: è la loro versione basata, il più delle volte, sulla propria esperienza personale, ma non si tratta di un diktat universale. Attraverso questo libricino Kaz Cooke, scrittrice e vignettista australiana, intende mettere insieme tutte queste informazioni, ricevute durante la sua esperienza di futura mamma, per condividerle con tutte coloro che stanno attraversando quel periodo così bello ma altrettanto arduo della propria vita. Lo fa con estrema ironia, forse per esorcizzare la fifa che umanamente nasce nel momento in cui realizzi che una creatura ti sta crescendo in grembo.

Il testo è suddiviso in base alle settimane di gestazione. All’interno di ciascuna settimana troviamo indicazioni sullo sviluppo del feto ed informazioni sui cambiamenti del nostro corpo. Il tutto è accompagnato da una sorta di diario nel quale l’autrice racconta in prima persona le paturnie e preoccupazioni di una “donna-tipo” durante quella specifica settimana. La lettura è davvero veloce (e, naturalmente, trattandosi di un manuale va sempre tenuto a portata di mano in caso di dubbi) ed ho apprezzato l’originalità dell’approccio ad argomenti spesso oggetto di pregiudizi o tabù. È una sorta di enciclopedia stile “Io sarò madre” rivisitata in chiave moderna.

L’autrice ci sprona a farci delle domande e a trovare delle risposte semplici, sensate e soprattutto funzionali. Sottolinea la necessità di avere sempre un piano B, in modo da prepararsi nel migliore dei modi all’ Operazione Pancione.

Gli aspetti da tenere sotto controllo (oltre all’ansia!) sono tanti: l’alimentazione, gli esami da fare, la sicurezza, la prevenzione, l’esercizio fisico, gli aspetti pratici, le scelte (dell’ospedale, del ginecologo, della cameretta e della nuova borsa!). Insomma una guida completa dalla A alla Z, o meglio, dallo spermatozoo al bebé in carne ed ossa. La miglior strategia è sempre quella del lasciarsi andare alle proprie emozioni e sensazioni, in quanto non esistono strategie assolute ma semplicemente una donna che sta diventando un’apprendista mamma.

Lasciate perdere, dunque, se state cercando un manuale che vi parli scientificamente della gravidanza con terminologie ostetrico-ginecologiche. Fatevi avanti, invece, se cercate un libro simpatico e divertente che vi permetta di farvi una risata su quei mutandoni premaman che siete costrette ad indossare oppure sulle ansie da ecografia. Ma non vi preoccupate: non è tutto pizza e fichi (a proposito…si parla anche delle famose “voglie”!) in quanto, ridendo e scherzando, l’autrice ci fornisce indicazioni utili su esami, test, screening prenatali, alimentazione e chi più ne ha più ne metta. Termini come toxoplasmosi, amniocentesi ed epidurale non saranno più un segreto per voi. Intanto, tra l’altalena ormonale ed il gonfiore alle caviglie, non dimenticate di lavare il pavimento…ehm…no volevo dire, non dimenticate di allenare il pavimento (pelvico)! E che Dio ce la mandi buona!

Alessandra - L'angolino di Ale (black)© L’angolino di Ale – Riproduzione riservata

Annunci

15 pensieri su “Recensione: Il bello del pancione di Kaz Cooke

  1. Non sono in attesa, ma mi sa che un libro così lo leggerei volentieri anche io. Mi piace molto la sua impostazione. Se poi, come mi pare di capire dalla tua recensione, è in grado di trasmettere conoscenze non alimentando ansia… beh… complimenti all’autrice! Davvero in pochi riescono a farlo. 🙂

Lasciami un tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...